LA PARTITA VISTA DALL'ANGOLONEWSPRIMO PIANO

FC Matera – S.M. Cilento 1-1: tabellino, pagelle, highlights, video Curva Sud e interviste ai tifosi

di Luigi Mazzoccoli

Tabellino

FC MATERA – S. M. CILENTO = 1-1

Reti: 16° s.t. Gassama (rig.) (S.M.C.), 24° s.t. Cipoletta

FC MATERA: Della Pina, Sepe, Cipoletta, Delvino, Gningue, Lucas (23° s.t. Pellegrini), Di Palma (23° s.t. Porro), Agnello, Russo, Ferrara, Prado (8° s.t. Maltese)

A disposizione di mister Panarelli: Paparella, Pellegrini, Montanino, Maltese, Cirio, Persia, Porro, Macanthony, Carlucci.

S.M. CILENTO: Fezza, Coulibaly, Campanella, Cocino, Ferrigno, Borgia (1°s.t. Nicoletti), D’Auria (1°s.t. Bonfini), Maio (31° s.t. Mudasiru), Gassama (20°s.t. Catalano), Nunziante (1°s.t.Anzilotta), Persano.

A disposizione di mister Ferrullo: Pappalardo, Nicoletti, Mudasiru, Gaeta, Di Cristina, Maiese, Anzilotta, Bonfini, Catalano.

Arbitro: Gabriele Zagara di Catanzaro, coadiuvato Gabriele Lovecchio di Brindisi e Francesco Santoro di Taranto.

Note: Spettatori 1000 circa, con circa 30 tifosi ospiti. Ammoniti: Di Palma e Cipoletta per il Matera, Gassama per il S.M. Cilento. Espulso Anzilotta per il S.M. Cilento. Angoli: 7-3 per il Matera.

 

Le pagelle del Matera

Della Pina s.v: praticamente mai impegnato, subisce gol su rigore.

Gningue 5,5: non spinge quasi mai sulla sua fascia, meglio delle altre volte in fase difensiva.

Delvino 6: fa il compitino contro un attacco evanescente.

Cipolletta 7: in versione centravanti, gli viene negato dal portirere avversario il gol del vantaggio nel primo tempo, nel secondo segna il gol del pareggio ed è sfortunato all’ultimo minuto quando manda sulla traversa il tiro del 2-1. Si destreggia da par suo in difesa.

Sepe 6: dalla sua parte non si passa, una sicurezza.

Lucas 4,5: alle note difficoltà difensive (ma il suo fallo da rigore non c’era) ieri si è aggiunta l’evanescenza in fase offensiva. Lo ripetiamo, quello non è il suo ruolo, così si rischia di bruciare un talento.
(Pellegrini s.v.: entra a metà del secondo tempo, troppo poco per giudicarlo)

Di Palma 6,5: un’altra buona prestazione di questo ragazzo che con personalità cerca di dare ordine e idee al centrocampo. Inspiegabile la sua sostituzione.

(Porro 6: entra col piglio giusto stavolta. Con una bella percussione provoca l’espulsione dell’avversario).

Agnello 5: oggetto misterioso. Schierato all’inizio al centro del centrocampo, si perde. E non si ritrova nemmeno nel secondo quando ritorna nel suo ruolo di interno destro.

Russo 6,5: il solito moto perpetuo, dá vivacità all’azione biancoazzurra e cerca spesso la porta ma con scarsa fortuna.

Ferrara 6,5: come per Russo. Non molla mai e ci prova con assist e conclusioni. Si conferma ogni volta di più un vero capitano.

Prado 5: altra brutta prova dopo quella di Pagani. Non si vede mai e viene giustamente sostituito. Ha un buon potenziale, deve ritrovarsi.
(Maltese 5: lasciato in panchina all’inizio, entra nel secondo tempo e sembra smarrito. Non riesce ad assumere la guida del centrocampo e commette anche alcuni clamorosi errori, uno dei quali sarebbe potuto costare il gol del 2-0 dei campani).

 

Highlights

Video Curva Sud 

Interviste ai tifosi: Pietro Cappiello, Vincenzo Sanchirico e Angelo Giannella